Arriva l’autunno! Tempo di schiacciata e pane con l’uva ♥

Ciao a tutti e ben ritrovati sul mio blog 🙂

images (6)

Approfittando di una breve pausa dalla storia che vi stavo raccontando (e che spero vi stia piacendo) volevo parlare un po’ di stagioni…appurato che le “mezze” non esistono più, come ormai dicono tutti, e che quella che si può dire la mia preferita è giunta al termine anche per quest’anno, sono sicura che questo autunno già alle porte ci riserverà molte sorprese…a partire dal clima! Qui infatti è ancora abbastanza caldo considerando che l’equinozio è già sorpassato da giorni ormai e questo, se vi devo dire la verità, mettendo da parte il fattore zanzare, non mi dispiace particolarmente! Ciò che c’è di più importante però è che questo è il periodo perfetto per iniziare a mettersi sotto coi dolci tipici di questa stagione! Visto che per le castagne, come il mio albero dai ricci ancora verdognoli mi ricorda, è ancora presto, direi di optare per il pane e la schiacciata con l’uva!

La schiacciata in particolare è tipica delle mie zone e vanta le sue origini soprattutto dalle parti di Firenze e del Chianti. È un dolce che davvero io A D O R O, soprattutto se è fatto ad opera d’arte, e che mangerei a tonnellate fino a seccare le scorte in forni e supermercati del paese…il problema è che essendo legato strettamente al periodo della vendemmia, è “disponibile” solo tra settembre e ottobre, un periodo quindi ristrettissimo, veramente troppo corto per una cosa che mi piace così tanto… “è un’ingiustizia!” avrebbe detto Calimero arricciando i suoi occhietti da pulcino, e avrebbe avuto ragione…l’unica sua pecca, tornando a parlare del dolce, è il costo. Ovvio, ogni cosa ha un prezzo, soprattutto quelle buone…ed è per questo che in una ventilata giornata di Settembre, in cui accendere il forno non sarebbe stato poi così traumatico, ho preso la saggia e un po’ azzardata decisione di auto fornirmi la dolcissima, squisita, deliziosa schiacciatina! Se sarebbe stata una buona idea l’avrei scoperto solo più tardi…

Con l’aiuto della mia fidata aiutante, nonché mamma, abbiamo steso la tovaglia dei pasticci e ci siamo messe all’opera…Ecco la ricetta originale che abbiamo utilizzato, gentilmente fornita, copiata e incollata da http://www.teladoiofirenze.it/

Ingredienti per 6 persone

– Uva nera (Canaiolo) 1 Kg
– Pasta lievitata 500 grammi
– Zucchero 150 grammi
– Olio d’oliva

Preparazione

Lavorate la pasta lievitata con 4 cucchiai d’olio e 50 grammi di zucchero. Su un tavolo infarinato stendete circa metà dell’impasto ricavandone una sfoglia sottile, cercando di dargli la forma della teglia (preferibilmente rettangolare) in cui la metterete.

Ungete con dell’olio d’oliva la teglia e poi stendetevi la sfoglia, coprite il tutto con 700 g di uva, cospargetela con due cucchiai di zucchero e due cucchiai d’olio. Stendete la pasta avanzata facendo un altro strato, coprite con l’uva restante e sigillate bene i bordi con la sfoglia sottostante, piegandola sopra la nuova sfoglia che abbiamo messo.

Irrorate il tutto con un filo d’olio e cuocete a forno caldo per circa mezz’ora. Se volete, potete aggiungere all’impasto un cucchiaino di semi di anice pestati.

Personalmente non abbiamo avuto molta difficoltà in questa preparazione e una volta finiti tutti i passaggi come dovevano esser fatti, ci siamo ritenute soddisfatte e pronte per infornare. Dopo appena dieci minuti la cucina si era già riempita di un inebriante profumo di pasta e mosto e dopo altri trenta minuti circa la nostra creatura era sul tavolo a raffreddare.

Bella, non posso dire nient’altro, era proprio come la avevo immaginata: dorata, piena zeppa di acini e zucchero, invitante e…grande! Mi sarebbe bastata per molto tempo, quasi fino a saziare la mia voglia…o almeno è quello che credevo! Direi che il successo ottenuto è stato lampante, in tutti i sensi. È durata poco, credetemi! Neanche il tempo di farle una foto che era già dimezzata. Il giorno successivo poi, dopo una notte a completo riposo, il sapore era ancora migliore rispetto alla sera precedente e la consistenza sotto i denti era davvero soddisfacente dopo essersi assestata meglio…

focuva-2

Che vi posso dire…spero di aver reso l’idea!

Buona giornata e buona schiacciata con l’uva a tutti ^^

 

Annunci

One thought on “Arriva l’autunno! Tempo di schiacciata e pane con l’uva ♥

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...