Persone usa e getta (pensiero critico prima di Natale)

Prima di Natale e quindi prima di essere tutti più buoni e bla bla bla, volevo riflettere su queste due parole: “Usa e getta”. Parole tanto corte quanto piene di significato.

Io, personalmente, le ho sempre associate a degli oggetti, ma non so se avevo ancora capito tutto dalla vita perché spesso in questo periodo mi capita più di abbinare il concetto alle persone. Non da parte mia sinceramente, ma da parte di altri verso di me e ciò mi ha portato molto a pensare…

Ho incontrato una ragazza, non molto tempo fa, che credevo fosse la mia anima gemella al femminile. Era carina, simpatica, socievole e divertente, anche se un po’ acida, ma acida di quell’acidità che ti fa vedere le cose da un diverso punto di vista…quell’acidità che anch’io possiedo per natura dati i miei vissuti e le mie esperienze, e forse è stato proprio questo ad avvicinarci e a permetterci di conoscere meglio molti aspetti dell’una e dell’altra.

Abbiamo capito, pian piano, che c’era qualcosa che ci accomunava e da subito è spuntato un feeling di quelli che senti solo con chi sai essere una parte di te mancata, un pezzo staccatosi per caso che vagava nel mondo fin quando non l’hai ritrovato fluttuante e imprevisto. Era questo che sentivo, mi affezionavo ogni giorno di più e sembrava che anche per lei valesse lo stesso.

Sapevo come era fatta, non lo nego, più che la conoscevo e più che capivo che lei era in realtà una di quelle persone che scrive frasi fatte su face book taggandoti nelle foto, frasi sull’amicizia, aforismi per far capire agli altri che c’è un legame. Era una di quelle persone che ostentano e a me non sono mai piaciute un granchè, per me non c’è bisogno di far sapere al mondo che vuoi bene a una persona se quel bene è sincero e se quel bene davvero da qualche parte esiste si dimostra anche senza sbandierarlo. Però in fondo tutto questo affetto diabetico mi faceva piacere, forse poteva essere un modo di creare un ponte con qualcuno in un modo diverso da quello a cui ero abituata.

Sono passati i mesi e nel mio cellulare si sono accumulate fotografie dalle pose più strane, whatsapp scoppiava di messaggi e le giornate trascorse insieme a lei erano fatte di risate e sguardi telepatici, di quelli che ti scambi solo per conferma, che parlano da soli, sapendo che vi siete già capiti.

Una volta ci trovammo a parlare, noi due da sole sedute su una panchina al fresco di una sera d’estate, e lei iniziò a confidarsi…Era triste quel giorno, piena di pensieri, non riusciva a capacitarsi di come fosse possibile che una sua vecchia compagna d’avventure avesse potuto girarle le spalle dopo aver ritrovato un’amica con la quale aveva litigato tempo prima.

“hanno fatto pace adesso e lei non mi considera più” mi diceva quasi con le lacrime agli occhi.

Non fare agli altri ciò che non vorresti venisse fatto a te, una lezione che pochi imparano e che nessuno mette in pratica.

Un giorno, quando ormai ero sicura che lei non si sarebbe mai comportata con me allo stesso comodo con cui si comportava con gli altri, in mezzo a questo duo si è infilata una terza persona. Inizialmente aveva un ruolo non influente, era solo un’altra da scoprire e con cui scambiare due chiacchiere: anche lei era energica, frizzante, le piaceva scherzare e sembrava fatta apposta per completare il terzetto. Effettivamente io ero più che felice di poter aggiungere ancora sane risate e un volto in più nelle foto, ma non sapevo che questo “insediamento” mi avrebbe portata a scoprire lati oscuri di quella relazione.

Non c’è voluto molto, infatti, prima di capire che era scattato qualcosa tra la nuova arrivata e quella che io avevo considerato fino a quel momento un’amica, era scattata la scintilla per lei esattamente come era scattata per me quasi un anno prima.

Da quel momento le scritte su face book erano rivolte a lei, le fotografie di loro due insieme abbondavano, i messaggini tra me e lei erano quasi inesistenti, la vedevo di rado e non capivo cosa avessi fatto per non meritarmi più le sue “attenzioni”. Non che me ne facessi una malattia, ma io sono sempre stata una che vuole andare d’accordo con tutti o per lo meno con più persone possibile, a cui piace avere gente intorno, soprattutto gente che mi vuol bene e a cui voler bene, una che purtroppo ha dato 10 a chi si meritava 6 e forse questo mi ha fregato troppo spesso… Le due infatti avevano iniziato a capirsi, a uscire insieme, a condividere momenti…escludendo me. Me, che come una cretina, avevo creduto mi potesse esser riservato un trattamento diverso.

La ciliegina sulla torta però è stato uno screenshot che ritraeva un pezzo di una conversazione mia e sua che ho ricevuto, ovviamente per sbaglio, con tanto di commento romantico della serie “guarda questa scema cosa va farfugliando”. Quello screenshot era sicuramente destinato alla sua nuova “amica”, peccato che è finito in qualche modo tra le mie mani, e lei dopo essersi accorta dello sbaglio ha cercato in tutti i modi di mascherare la situazione scusandosi e blaterando che il telefono le stava dando di matto, ma io sapevo benissimo che la verità era un’altra. Risparmiandovi i dettagli, lei mi prendeva deliberatamente per il culo. Lei e la sua cazzo di amichetta prendevano per il culo me, commentando le mie ingenue conversazioni nelle quali io le inviavo frasi cretine per farci due risate insieme. Quelle risate di una volta che lei aveva già cancellato e sostituito.

La verità è che le persone non cambiano, l’ho sperimentato sulla mia pelle e posso dirvi con quasi assoluta certezza che l’esclusiva non ce l’avrai mai. Dico mai, perché se l’indole di una persona è quella di usarti e poi buttarti via appena arriva un degno sostituto, non sarai immune da questa pratica come non lo sarà mai nessuno da qui al prossimo secolo.

Strano però…strano tutto ciò da una che si sfoga con te dicendoti che è triste per esser stata “sostituita”! O forse poi così strano non è, c’era da aspettarselo in fondo. Ciò che mi è sembrato davvero strano, ma più che strano direi indigeribile, è stata tutta quella cattiveria gratuita che non pensavo proprio di meritare. Succede questo quindi? Sei l’amica di qualcuno finchè non trova qualcun altro, magari più divertente di te o che magari rispecchia le sue caratteristiche con una percentuale più alta.

Compatibile al 90%, tu solo al 70. Ci spiace, ma sei stato eliminato.

Meglio perderne che trovarne di queste persone senza scrupoli, e fin qui siamo d’accordo. Però una domanda mi viene spontanea…Cosa succederà quando anche questa nuova “amica” a cui lei dice di voler tanto bene sarà scartavetrata fuori dalla sua vita da un’altra più idonea al suo comodo? Più che altro, che succederà quando non troverà più nessuno con cui giocare a chiodo schiaccia chiodo? Forse la reginetta dell’amicizia-finchè-non-mi-stanco rimarrà sola… e io spero tanto che questo un giorno accada. Non si augura il male a nessuno, ma per chi non è capace di voler bene si può fare un’eccezione??

10153268_882834425076102_155924649_n-65y0irrkjyukxfd3hxw4mnqhp6mdvxupaagz6scjlqz

Annunci

6 thoughts on “Persone usa e getta (pensiero critico prima di Natale)

  1. E’ davvero un comportamento ignobile, anche perché non capisco davvero perché quando si fa amicizia si debba per forza essere solo in due e non in tre o quattro o anche di più se si va d’accordo, questa esclusività cacciando fuori gli amici di prima la trovo davvero assurda e dal suo comportamento si capisce che anche da prima la sua amicizia era solo falsa!

    Date: Fri, 18 Dec 2015 10:57:05 +0000 To: silvia-1959@live.it

    Mi piace

    1. Esattamente! Come dice una mia amica, una mia amica VERA, “le amiche sono un valore aggiunto”. é vero che le persone non si finisce mai di conoscerle, e io sapevo anche da prima che lei era fatta così ma credevo che lo facesse solo con chi non considerava importante…quindi le cose sono due: o io credevo di essere importante per lei e invece (nonostante mi facesse capire il contrario) ero solo parte del mucchio, o lei è così con tutti indistintamente. Non è capace di voler bene a più persone in contemporanea, sa concentrare le attenzioni in una direzione soltanto…come ho detto, meglio perderla che trovarla, ma questa gente qua è veramente fastidiosa! Poi lo screenshot rimandato indietro con le frasi scritte sotto che, palesemente, erano un modo per deridermi è stata la goccia! Mi dispiace solo per lei guarda, rimarrà sola molto presto e se lo sarà meritato…

      Mi piace

  2. Le auguro di restare sola e capire cosa abbia perso quando ormai sarà troppo tardi! E a te auguro di trovare una migliore amica degna di quel nome 😘
    La mia attualmente fa qlk tipo pena…quindi direi che capisco il tuo stato!

    Mi piace

    1. Detto sinceramente, credo che questa terza persona di cui parliamo si sia rivelata una che usa a comodo peggio di lei. Mi pare che le stia voltando un po’ le spalle perché non si vedono più tanto spesso, lei ha i suoi amici con cui uscire e non la ingloba, insomma questo grande amore pare si sia rivelato un gran fake quindi diciamo che sono abbastanza soddisfatta 😁 tanto per stare insieme un pochino bisogna esser fatti della stessa pasta e io non mi comporto neanche una briciola di come si comporta lei quindi è stato meglio così, ora mi dedico a coltivare le amicizie sane.
      Mi dispiace molto che anche tu stia vivendo una situazione simile…credimi, a volte bisogna essere lungimiranti e non fermarsi a non vedere più in la del proprio naso, alcuni non meritano le nostre attenzioni!

      Mi piace

  3. Questa bastardaaaa o.O
    Meglio perderle che trovarle persone opportuniste del cazzo cosi….madonna sto diventando di nuovo scurrile….mamma che rabbia…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...