Odio profondo

Odio. Odio profondo.
Sei lí al bancone che ti fai gli affari tuoi…sistemi carte, fai cose…hai lo sguardo basso…senti aprire la porta (che hai aperto in anticipo)…qualcuno entra, aspetti il buongiorno (che non arriva), alzi la testa e un conato di vomito di rioropone il pranzo di Natale del ’94 perché un tizio alto, magro, coi capelli lunghi ed arruffati e vestito come Forrest Gump al settantunesimo giorno di corsa alza l’ascella porgendoti i libri da restituire e candidamente ti dice: “questi li rendo” e tu gli rispondi stile Eros Ramazzotti “Gdazie” e gli fai cenno che puo andare.
Devo aggiungere altro?
Ah, sí. Sono le 9 meno 5 di mattina.
Buongiorno.

FB_IMG_1467710370806
Dal web
Annunci

11 thoughts on “Odio profondo

    1. Guarda non mi dire niente, di compagne così ne ho fatta la collezione…in questi giorni poi in biblio si presenta spesso un pakistano, un ragazzo giovane e anche carino ed educato, che però puzza come fosse uscito ora da una vasca piena di gocce di sudore andate a male! Tipo che lui magari si lava pure ma si mette sempre gli stessi vestiti che iniziano ad odorare di rancido .-.
      E il bello è che si mette sempre nella sala pc dove non ci sono finestre quindi se arriva lui alle 9 di mattina si sta col puzzo fino al giorno dopo >.<

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...