Come promesso

Come promesso, sono qui ad illustrarvi il risultato di un’idea che poi si è trasformata in un oggetto che poi si è trasformato in questa opera modestamente realizzata da me medesima con il prezioso aiuto di Davi mio ❤

Allora…partendo dal principio c’è da dire che anche quest’anno -come ogni anno- io e Davide ci siamo trovati a scervellarci per cercare di trovare qualcosa in tempo utile da regalare ai miei per l’anniversario. So che sembra una pratica strana, non tutti i figli regalano cose ai genitori per ogni anniversario di matrimonio, però a me piace. Credo di aver iniziato tipo a diciassette o diciotto anni e mi sembra una buona occasione per dismostrar loro che gli sono grata per tutto quello che fanno, per l’amore e la pazienza.

Finito il momento diabetico, dicevo che siamo andati un pochino in giro e come sempre ci stavamo buttando su oggetti superflui, inutili o comunque poco sfruttabili: l’anno scorso per esempio (per i festeggiamenti del trentesimo) abbiamo trovato da fargli fare uno shooting fotografico e devo dire che il regalo è stato davvero aprezzato e si sono molto divertiti, ma solitamente cadiamo sempre sulla tortina o sulla cena offerta…quindi ci siamo fermati un attimo e in quel frangente mi è venuta l’idea geniale -o che almeno io ritengo tale- di comprar loro un salvadanaio.

“potremmo scrivere nel biglietto che ci teniamo a vedere esaudito il loro desiderio di fare -prima o poi- un viaggio da sogno stile viaggio-di-nozze e che vogliamo contribuire. Che dici?” e Davi ha detto che sì, che era una buona idea quindi ci siamo messi subito in moto per relizzarla. Il biglietto assomigliava più alla pubblicità di una qualche compagnia assicurativa, della serie

CONTRIBUIREMO A REALIZZARE I VOSTRI SOGNI

e il pacchetto regalo non era proprio dei migliori visto la stazza e la forma dell’oggetto in questione, però mi pare che in generale sia stata un’idea azzeccata. Poi, siccome il fatto che fosse di terracotta grezza mi piaceva poco e siccome noi speriamo che tutti i soldini accumulati serviranno ad organizzare un viaggio favoloso tra mare montagna città o qualsiasi altro posto vogliano loro visitare, mi sono messa un pomeriggio intero a disegnare sopra il vasetto per renderlo il più personale e “pensato” possibile. Ecco spiegate le briciole di gomma da cancellare, le punte rotte delle matite, i residui di appuntatura e i trattopen consumati fino all’osso XD

Per adesso c’è ben poco comunque là dentro, ma piano piano, a forza di 20, diventerà bello grasso 🙂 o almeno si spera, lavoro permettendo! .-.

L’unica cosa è che questo è uno di quei salvadanai che vanno rotti per usufruire del contenuto, infatti mia madre ha subito pensato che tutto il lavoro andrà perso ed io le ho detto che se danno un colpo secco col martello potrebbe staccarsi un pezzo solo e potremmo quindi rincollarlo con l’attak e riusarlo. Voi che dite, funzionerà??

Annunci

19 thoughts on “Come promesso

      1. No ecco stavo leggendo appunto su internet e parrebbe che di frutta non ce ne sia neanche l’ombra .-.
        Dicono che il sapore è lampone o puffo ma non è dato da un frutto, bensì dal colorante e dagli altri ingredienti. Oltretutto credo che come ogni altra caramella gelatinosa contengano estratto di gelatina animale che -ho scoperto da poco- pare sia fatta con ossa sminuzzate e altre schiferie.
        Ok basta, non le mangio più XD

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...