PEZZI DI STORIA: SARA (ci vai a fanculo?)

In quei giorni la tensione che c’era in casa si tagliava col coltello…si alternavano momenti sereni a fulmini e saette e la cosa, visto che eravamo in vacanza, visto che avevamo speso soldi, non era delle migliori.

Credo che la lite peggiore tra me e Sara, che nel frattempo cercavo di sopportare alla belle e meglio considerati i suoi continui lamenti, sia avvenuta quella volta della spiaggia.

Decidemmo di andare a visitare una spiaggia che io avevo trovato durante le mie ricerche su internet. Era sulla strada che percorrevamo abitualmente per andare a Novalja e tutti sul web ne parlavano bene quindi proposi di andarci e poi avremmo potuto continuare la nostra giornata ballando a Zrce. Era stata facile da raggiungere e una volta arrivati ci siamo sistemati coi nostri teli e ombrelloni anche se tirava molto vento. Non feci in tempo a mettermi seduta che sento Sara dire, rivolta al vento come sempre dato che non era capace a dire le cose in faccia al diretto interessato: “io non capisco proprio perchè abbiamo dovuto perdere tempo a venire in questa spiaggia del cazzo che è piccola e normale quando sicuramente ce ne sono più belle!”. Con i nervi a fior di pelle che avevo non potetti fare a meno di rispondere. Fino a quel momento l’avevo ignorata e per il bene di tutti mi ero tenuta per me molti discorsi che invece avrei voluto farle ma quella volta l’accusa era rivolta a me, ero io che avevo scelto la spiaggia! Allora dissi una roba tipo “senti carina, se sei tanto brava allora perchè non l’hai scelta te la destinazione di oggi? Non ti va mai bene niente, sono due settimane che ti lamenti di tutto, hai sempre da ridire ma non trovi mai una soluzione ai problemi! Siamo in Croazia, su un’isola bellissima, la casa è a un metro dal mare, c’è il divertimento che volevi, c’è tutto e te ti lamenti comunque! Ci vai a fanculo??”

Quella sera dalla mia camera, che era attaccata alla loro e divisa solo da una parete, sentii Federico che chiedeva a Sara “mi dici perchè ti lamenti sempre?” e lei che gli rispondeva “perchè a regola ce n’ho motivo va bene?!”

Ancora non ho capito qual’era, ma va bene.

Quella non era la Sara che conoscevo, non era possibile, non era la mia Sara!

Era una di quelle persone su cui conti, che ti fanno bene al cuore, quelle persone che come le vedi e come sono…buone, belle, genuine. Era una sorella per me…che era successo, che cavolo le era successo?

Annunci

10 thoughts on “PEZZI DI STORIA: SARA (ci vai a fanculo?)

    1. è quello che mi chiedevo anch’io e che mi chiedo ancora oggi che sono passati due anni! Perchè? Qual’era il problema? Certe volte mi dico “fatti coraggio e cerca un contatto, anche solo per chiarire, per andare a letto più serena e senza rancori e per capire finalmente cosa diamine le passava per il cervello in quel periodo” ma poi mi blocco perchè penso che se le cose non tornassero come prima, vista la forte amicizia che c’era, forse sarebbe peggio /o quasi peggio) che starsene ognuna per conto suo coi propri pensieri quindi lascio perdere…e infatti i motivi ancora non li so e non so se li saprò mai…

      Mi piace

  1. Già, perché? E’ quello che io chiamo “effetto mostro”, conosci una persona, ci condividi tanto, e poi non è tanto il fatto che ci si litighi, quanto che si trasformi completamente e non sia più lei!

    Mi piace

    1. E io continuo a chiedermi “ma ero io? era il periodo? era la situazione? cos’era?” e soprattutto “sarà ancora così o avrà ragionato sulla cosa e avrà capito cosa stava succedendo, capito che ha sbagliato, capito i suoi errori?”
      Boh…se un giorno tornassi a parlarci e scoprissi che è ancora quel “mostro” che ho lasciato non so che farei…

      Liked by 1 persona

  2. Anch’io non sopporto la lamentela continua di certe persone. Mi arrabbio spesso in casa con mio figlio quando magari si lamenta per il cibo a tavola (“ancora minestrone?”) o di altre sciocchezze simili. Se uno delega le scelte agli altri, poi non deve lamentarsi delle scelte altrui. Mi sembra ovvio.

    Per quanto riguarda lo scherzare sulla forma fisica dei morosi… beh, se è uno scherzo non ci si deve arrabbiare. Anch’io scherzo con MDM (Mia Dolce Metà) e lei fa altrettanto con me.

    K!

    Mi piace

    1. Però a me non sembrava molto uno scherzo…lei a volte è arrivata a dire che aveva schifo ad andare a letto con lui perchè vedeva la panza e si bloccava! Son discorsi da fare? Un troiaio…e comunque Federico ha molto sofferto per la sua forma fisica (e lei lo sa) quindi potrebbe anche fare a meno di paragonarlo a muscolosi palestrati unti dicendogli di mangiare meno così diventa come loro…credo…

      Le lamentele sono una cosa che in effetti l’hanno sempre caratterizzata, fin dai tempi della scuola. E la cosa che mi ha sempre fatto rabbia è che non diceva mai le cose in faccia, lanciava frecciatine e si aspettava che tu capissi e reagissi. Mi ricorderò sempre quella volta (non so se l’ho già raccontato) che eravamo vicine di banco ed io ero accanto alla finestra. La prof aveva chiesto di aprirla perchè c’era puzzo e io avevo obbedito commentando che in effetti un po’ d’aria faceva bene, ma dopo un po’ a Sara era venuto freddo perchè era inverno ed era vestita poco…non è che mi ha detto “puoi chiudere? Ho freddo e puzzo ormai non ce n’è più” no! Continuava a strusciarsi le spalle con le mani come a volersi fare calore e a battere i denti dicendo “mammamia, che freddo, questa finestra aperta però…sarebbe anche da chiudere…”
      Ma che problemi aveva? Se me l’avesse chiesto l’avrei chiusa, ma lei questa cosa di dire le cose di traverso l’ha avuta sempre…

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...