Sant’Antonio e i suoi buoni panini

Conoscete i panini di Sant’Antonio?

Sono piccoli e soffici con un odore e un sapore davvero unico!

Dalle mie parti se ne trovano a bizzeffe intorno al 17 Gennaio, giorno in cui ricorre Sant’Antonio, il santo degli animali.

Ma non animali “normali”, gli animali domestici, da cortile e da stalla…il bestiame, per intendersi!

Questa cosa è nata moltissimo tempo fa: a sentire i nonni in città vi verrà detto che in passato in questo giorno venivano benedetti gli animali e la gente amava comprare questi panini che venivano venduti in corone di una dozzina per poi portarli in chiesa a farli benedire anch’essi come una specie di ramoscello d’ulivo a Pasqua.

Ormai le stalle in città non ci sono più e il prete non gironzola più per le strade e per le case però la tradizione mangereccia non è andata a perdersi. Tutt’oggi infatti si trovano le persone in fila alle panetterie per accaparrarsi le dolci pagnottine già dal 15 o il 16…

Sinceramente sono molto affezionata a questa ricetta perché i panini di Sant’Antonio (benedetti o meno) non sono mai mancati in casa mia e io li ho sempre divorati come fossero ciliegie! Sono piccoli bocconcini deliziosi e uno tira l’altro!

Quest’anno mi sono capitati tra le mani due giorni fa ad una fiera di paese. Li ho comprati, li ho mangiati e mi è rimasta la voglia…quindi, dico io, invece di andare a pagarli 20 euro al kg, perché non provare a farli con le mie manine?

Ed eccoci al clou della situation! 😁

Ho rispolverato questa vecchia ricetta e step by step vi illustrerò tutti i passaggi così se qualcuno avesse curiosità di provarli può cimentarsi e farmi sapere se gli sono piaciuti ☺

Ingredienti per circa 35 panini (a seconda di quanto li fate grandi):

  • 600 g di farina manitoba
  • 80/100 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 50 g d’olio di semi (meglio di mais)
  • 250 m di latte intero
  • 20 g di lievito di birra (quello fresco nel panetto)
  • 1 tuorlo e 3 cucchiai di latte per spennellare e renderli dorati
  • zucchero semolato da aggiungere in superficie

Procedimento:

Pricuratevi una ciotola capiente e mettete la farina (tenendone da parte circa 50 GR), lo zucchero, il lievito di birra (sciolto in un pochino di latte tiepido), il latte intiepidito e il sale.

Aggiungete l’uovo continuando ad impastare e poi l’olio piano piano.

CAM00586.jpg

A questo punto aggiungete la farina che avevamo messo da parte e impastare ancora fino a ottenere una palla liscia.

Mettete la palla a riposo coperta con la pellicola, deve aumentare il doppio del suo volume!

CAM00587.jpg

Quando sarà trascorso il tempo necessario riprendete l’impasto e dividetelo in 25 palline di uguale grandezza. Sistemate le palline su una teglia foderata di carta da forno e lasciate lievitare ancora per circa 45 minuti.

CAM00589.jpg

Spennellate le palline con il turlo d’uovo e innevatele di zuccherino poi accedente il forno a 170 gradi e fate cuocere per 25 minuti.

Ecco pronti i nostri pagnottini! Non proprio bellissimi (per quelli belli dovete cercare su google 😂) però buonissimi!

CAM00590.jpg

Che ve ne pare? Stuzzicano? 😉

Annunci

11 thoughts on “Sant’Antonio e i suoi buoni panini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...