Ho sentito bene? Mille euro??

Sempre parlando di colloqui di lavoro strambi, qui ogni giorno parte un treno. Oggi è partito un treno carico di s…tronzate!

Su un sito di ricerca lavoro rispondo ad un annuncio che chiedeva personale per l’apertura di un nuovo supermercato.

Mi dico interessata, mando il mio curriculum e il giorno dopo ricevo una telefonata da un tizio che mi dà appuntamento per stamattina alle 10. Arrivo in anticipo dopo aver girottolato mezz’ora per trovare un parcheggio e mi trovo davanti un edificio con sopra case e sotto…uffici? Così pare.

Suono il campanello e mi apre un ometto vestito in tuta mimetica. Con la stessa voce impastata con la quale mi aveva parlato al telefono mi dice di accomodarmi in una saletta ed aspettare che esca la persona prima di me. Quella stanza sembrava tutto tranne che un ufficio e il tizio in questione era senza denti, ma vabbè…si apre la porta di un’altra stanzetta ed esce una ragazza. Ringrazia il mimetico, lui la accompagna alla porta e poi mi dà il via libera per entrare ed essere colloquiata.

In questo secondo ambiente -sudicio e puzzolente di fumo di sigaretta come il primo- c’è un signore abbastanza anzianotto seduto dietro una scrivania. Mi presento e vedo che davanti ha il mio curriculum. Attacca subito con le solite domande: dove abiti, che lavori hai fatto finora, sei automunita e robe simili. Una volta avute le risposte inizia a spiegarmi ciò che stanno cercando e mi fa: (riporto riassunto)

“Noi siamo una società di capitali e vogliamo aprire un nuovo centro commerciale che contenga supermercato, bar, pasticceria, pizzeria e centro culturale sia per giovani che per anziani che vogliono giocare a tombola. Per questo stiamo cercando persone che siano interessate a diventare socie per assumerle con contratto a tempo indeterminato con uno stipendio non inferiore a 1200 euro mensili. Per i ruoli verranno stabiliti in seguito perchè questo progetto dovrebbe partire tra un mesetto quindi avremo tutto il tempo di fare altre riunioni con chi è interessato e definire bene il tutto. Ti dico Martina che chi ha interesse a partecipare a quest’attività che noi proponiamo deve essere necessariamente associato a noi quindi deve iscriversi e versare la quota societaria annua di MILLE EURO. Sappi che io non mi fido molto dei giovani quindi anche se ci sarà un contratto a tempo indeterminato mi prenderò la libertà di buttare fuori a calci in culo chiunque si dimostri vagabondo”

Ho sentito bene, MILLE EURO??

Mille euro l’anno per lavorare. Ma che storia è??

Lo guardo con occhi un po’ sgranati poi vedendo che lui ha finito il suo discorso gli faccio “ho delle domande: quindi uno che viene assunto non è un dipendente, ma un socio giusto?” E lui “no no, o soci non c’entrano niente. I soci formano la società ma voi siete dipendenti con un contratto normale. Come quando uno si iscrive alla CGIL”

???

Domanda numero due “cercate persone anche senza esperienza quindi?”

“Sisi, poi l’esperienza la vediamo dopo. Dopo aver fatto il contratto e tutto”

???

Domanda numero tre “se uno volesse entrare come dipendente normale quindi senza essere socio e senza versare la quota si può fare?”

“no perchè la nostra è una società di capitali quindi se uno vuole entrare e lavorare deve metterci del suo e versare la quota tramite l’iscrizione. Se poi uno non vuol più partecipare si può disinscrivere e si riprende i suoi mille euro”

???

Domanda numero quattro “posso sapere che società è la vostra? Come si chiama?”

“Allora, noi abbiamo le poste…perchè io sono ex dirigente delle poste e mia figlia fa l’avvocato e lavora per le ferrovie italiane”

???

Una volta uscita di lì sono andata su google e ho cercato via e numero civico. Mi è venuto fuori che quella è (o era) la sede di una società di corrieri espressi. Nessun riferimento a questi due soggetti o alla loro società di capitali.

Ora, ditemi voi…devo chiamare Striscia o Le Iene?

Annunci

55 thoughts on “Ho sentito bene? Mille euro??

    1. Però io ho un attimo sentito il commercialista…e dice che queste cose le fanno spesso, mettono su delle associazioni perchè gli costano meno ecc…quindi a regola è legale, però la somma mi pare alta lo stesso! Pagare per lavorare poi io non l’avevo mai sentito…

      Mi piace

  1. Direi la Polizia.
    Questi stanno cercando di abbindolare persone, si fanno dare i 1000 Euro e poi sicuro al 100% scappano e non le vedi più.
    Poi magari dopo i 1000 Euro ne vogliono altri 1000, perché ‘non bastano’.
    Mai sentite così tante idiozie in un colpo solo.

    Liked by 1 persona

    1. E a quanto pare neanche si sono preoccupati di avere un’apparenza credibile: ammettiamo pure che le loro intenzioni fossero oneste (cosa che, francamente, non credo), ma che società vuoi che mettano su quei due barboni puzzolenti?

      Liked by 1 persona

  2. Chiamali, senza dubbio.
    Io lavoro per una società di capitali… che sta per SPA… ma nessuno mi ha mai chiesto soldi per lavorare. Mi hanno chiesto solo 5€ come deposito cauzionale per la chiavetta delle macchinette del caffè e delle merendine!
    Detto questo, se diventi socio ma non sei socio perché soci sono altri, perché diventi socio senza essere socio? E quei 1000 € a che titolo vengono contabilizzati nella società che non è ancora stata costituita? A chi dovresti intestare l’assegno o fare il bonifico? Oppure è meglio pagare cash così da essere al riparo nel caso si voglia truffare?

    Liked by 2 people

    1. Magari chi cerca lavoro un investimento lo fa, un genitore per trovare lavoro a suo figlio i soldi è disposto a sborsarli, magari pure più di mille euro. Ho sentito storie, perse ormai nella mia memoria, risalenti probabilmente a oltre trent’anni fa, quando anch’io ero alla ricerca di lavoro, di gente che chiedeva mazzette (magari i dipendenti degli uffici di collocamento, che ora non so neanche se esistano più) in cambio di un lavoro, senza contare quei politici che facevano (fanno?) lavorare gratis (e votare per loro) la povera gente disperata in cambio della promessa di un lavoro, che chiaramente non arrivava mai, perché dare sul serio il lavoro a queste persone per loro sarebbe stato uccidere la gallina dalle uova d’oro.

      L’industria che sfrutta malattie e disoccupazione ha fatturati miliardari, e non conosce crisi ma, naturalmente, se la gente si permette di chiedere mazzette è perché, sull’altro fronte, c’è chi è disposto a pagarle, come pure le famose buonuscite per le case popolari: siamo un popolo, ahimé, culturalmente e storicamente corrotto, e spero proprio tanto che le cose cambino!

      Mi piace

      1. Come? Non accettandolo questo troiaio! Se tu e tutte le persone contattate denunciassero, tanto per dirne una, invece che limitarsi a sfogarsi in casa, o sul blog, o con le amiche, questi avrebbero la vita un po’ più difficile: se poi le vittime fossero in grado di coalizzarsi, sarebbe ancora meglio!

        Mi piace

      2. Beh, intanto bisogna farla, che poi se invece di una sono centinaia diventa più difficile archiviarla e far finta di niente. E’ un po’ come non comprare il biglietto della lotteria dicendo che tanto non si vince: per quanto possa essere infinitesimale la possibilità di vincere se si compra (e si controlla!), se neanche si trova la possibilità sarà sicuramente uguale a zero.

        Liked by 1 persona

  3. Direttamente alla Polizia e senza passare dal via. È chiaramente una truffa in vecchio stile, una volta arraffato il malloppo tanti saluti ai suonatori. Ti chiedono soldi per creare una società di capitali con il tuo denaro, ma tu non ne farai parte? E se gli gira ti buttano anche fuori? Bella idea, continuiamo così! Smerdali e non guardarti indietro.

    Liked by 1 persona

      1. le parole sono come pietre, contano….il troiaio….è un effetto, non deve nascondere conseguenze e responsabilità…..la parola sfruttamento spiega e non può scomparire…se le parole non si citano spariscono nell’immaginario collettivo e allora tutto e giustificato con simpatia roberto

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...