Metti 5 giorni a Budapest…

Buongiorno amici! ❣️

Oggi voglio parlarvi di una delle città che ho recentemente visitato e che mi è rimasta nel cuore: Budapest.

Ci sono stata nel 2015 e per solo cinque giorni, ma sono riuscita a girarla tutta (o quasi) senza avere rimpianti di aver lasciato qualcosa di importante inveduto (inveduto? 😵)

Sperando che possa farvi piacere ma soprattutto che possa essere utile a qualcuno vi riporto l’itinerario di questa bella avventura:

🎀

Giorno 1: Quando atterriamo all’aeroporto di Budapest è ormai tarda serata (purtroppo il nostro volo pagato pochino partiva dall’Italia alle 18.50) quindi non ci resta altro da fare che andare alla ricerca del BUS 200E. Lo troviamo molto facilmente appena scese le scale, è pieno nonostante l’ora e ci conduce al capolinea della Metro 3 (linea blu). Da lì raggiungiamo il nostro hotel che si trova proprio al centro di Pest, una posizione davvero ottima che permette di raggiungere facilmente la via principale a piedi e che allo stesso tempo è a 5 minuti a piedi dalla fermata della Metropolitana. Ci sistemiamo nella nostra gigante camera e poi usciamo di nuovo per cenare in un ristorantino lì di fronte che sembra quasi un kebabbaro e che in realtà offre specialità turche. Le porzioni sono abbondanti e ci accorgiamo subito che i prezzi sono veramente bassi rispetto a quelli a cui siamo abituati in Italia.

Giorno 2: Eccoci alla prima vera giornata d’esplorazione. Scendiamo nel grande salone dell’hotel dove siamo serviti e riveriti nel fare una meravigliosa colazione. Il buffet offre cibo di tutti i tipi e per tutti i gusti, ma il caffè…sul caffè non ci siamo proprio…a me piace lungo e sciacquone, ma quelli che amano il tipico espresso resteranno delusi! Usciamo e decidiamo di iniziare con la visita di Pest: partiamo dalla Grande Sinagoga, una struttura davvero molto imponente e bellissima con le sue cupole a cipolla e i suoi mattoncini colorati…L'immagine può contenere: cielo e spazio all'apertoproseguendo verso il centro ci imbattiamo in lungo viale che costeggia il fiume dove sono sparse buffe statue ovunque…L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi e spazio all'apertocontinuiamo a camminare e ci imbattiamo in un localino italiano che fa pizza napoletana, ne approfittiamo? Sì, ma cavolo…quanto sono cari! L’arredamento è molto carino, le frasi scritte sulle pareti e i colori ti fanno subito pensare al bel paese…anche il cibo non è male, l’unica pecca sono appunto i prezzi esagerati. Però c’è da dire che lì il caffè si può chiamare col suo nome 😉

Dopo pranzo passeggiamo un altro po’ e arriviamo alla bella Ferenciek Square L'immagine può contenere: spazio all'apertopunto di riferimento importante perchè da lì, andando dritti, si raggiunge la via principale del centro di Pest: un lungo viale disseminato di locali mangerecci ma anche di negozietti tipici che offrono ogni tipo di souvenir. Optiamo per rimanere a mangiare qualcosa per cena, poi ci fermiamo in un lounge bar a chiacchierare e a bere e rientriamo in hotel.

Giorno 3: Il terzo giorno ci prendiamo un po’ più di tempo per fare colazione e, approfittando del wifi dell’hotel, organizziamo la nostra imminente gita a Buda. Una volta pronti usciamo e ci incamminiamo verso il fiume, raggiungiamo il ponte delle catene -il più “famoso” ponte di collegamento tra i due quartieri ben riconoscibile perchè caratterizzato da enormi statue di leoni- e mentre lo attraversiamo ci rendiamo conto che da lì la vista del parlamento è magnifica:Nessun testo alternativo automatico disponibile.chi c’è stato infatti saprà che questa meravigliosa struttura è separata dal fiume solo da una stretta strada trafficata e che quindi, stando al di sotto e guardando verso l’alto, non c’è verso ammirarla per bene. Allontanandosi invece si riesce pian piano a inquadrarla tutta e ne vale davvero la pena 😍

Una volta dall’altra parte del fiume ci ritroviamo a Buda e andiamo a cercare la funicolare (Clark Adam Square) che ci porterà alla Citadel…Nessun testo alternativo automatico disponibile.e al Castello di Buda…Nessun testo alternativo automatico disponibile.entrambi attrazioni principali e predominanti. Purtroppo piove, ma noi non ci scoraggiamo e gironzoliamo fino a scrutare ogni angolino!

Devo dire che se c’è una cosa che mi ha colpito davvero tanto è stato il Bastione dei Pescatori:L'immagine può contenere: cielo, nuvola, albero e spazio all'apertoun punto super panoramico e suggestivo. Poco più in là poi c’era la chiesa di Mathyas e anche quella, con il suo meraviglioso parco sottostante, è davvero cosa bella.

Inutile dire che da lassù il panorama è mozzafiato e guardando verso la città si capisce come mai Buda sia così poco abitata rispetto a Pest, quella parte infatti è impervia, tutta in salita e le poche case o ristoranti che ci sono devono fare i conti con straducole e viottoli.

Quando torniamo ormai si è fatta sera quindi una volta scesi dalla metro andiamo a mangiare qualcosa di veloce al Mac Donald dietro l’hotel e via a farsi una bella doccia calda!

Giorno 4: Nell’ultima giornata utile ancora non è uscito il sole ma basta non scoraggiarsi, l’importante è che non piova e già questo non è poco… prendiamo la metro e stavolta ci allontaniamo un pochino per raggiungere la zona delle terme Szecheny ma…ops! Non abbiamo il costume! 🙁 Giuro che se un giorno tornerò un tuffo in quelle acque caldine non me lo leva nessuno!

Comunque ce la prendiamo comoda, arriviamo in Piazza degli Eroi e poi subito a pranzo in un ristorantino buono, particolare e poco caro. Dopo pranzo ci concediamo una bella passeggiata nel parco delle terme poi torniamo verso l’hotel.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Giorno 5: La tristezza di essere arrivati in fondo a questa bella avventura inizia a farsi sentire ma d’altronde il volo di ritorno ci aspetta quindi non possiamo proprio fare a meno di lasciare Budapest….però prima di dover andare in aeroporto abbiamo ancora un po’ di tempo e decidiamo di spenderlo al Great Market Hall, il grande mercato centrale. Entriamo e ci perdiamo subito tra gli odori delle spezie e delle numerose bancarelle che offrono cibo in quantità allucinanti e a prezzi abbastanza onesti…Nessun testo alternativo automatico disponibile.compriamo una marea di souvenir e gironzoliamo ancora un pochino prima di riprendere la Metro, poi il bus 200E e infilare dritti al gate.

Voi siete mai stati a Budapest? Mi piacerebbe sapere se vi è piaciuta quanto è piaciuta a me 😉

Baci

 

Annunci

2 thoughts on “Metti 5 giorni a Budapest…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...