I miei numerosi lavori|Vita da gelataia

Signore e signori, per la serie “I miei numerosi lavori” sono qui ad informarvi che, da circa un mese, sto lavorando in una gelateria in centro ad un piccolo paese limitrofo al mio.

Risultati immagini per gelato gif

Per fortuna -e ripeto per fortuna- sono entrata a far parte di questo mondo quando ancora il tempo atmosferico era in fase depressa, perché se fossi entrata di questi tempi con queste giornate meravigliosamente soleggiate sarei stata leggermente nella cacca

Questo, infatti, è un lavoro che non ho mai fatto e che non consiste semplicemente nel metter su il gelato ma prevede anche tante altre mansioni, è pieno di sfaccettature che non credevo mi avrebbero riguardata e devo dire che si è rivelato un mestiere tutt’altro che semplice, tutt’altro che pulito e tutt’altro che poco faticoso.

Già il fatto di avere a che fare per otto ore con le persone che ti si presentano davanti non è una questione da sottovalutare perché puoi trovare quello carino e gentile ma anche quello stronzo e frustrato che non vede l’ora di rompere le palle al prossimo e, indovina? Il “prossimo” in quel momento sei te e anche se vorresti rispondere a tono alla sua maleducazione ti tocca subire e star zitto… Perché no, non è vero che il cliente ha sempre ragione, ma è bene cercare sempre di far sì che torni.

Comunque… A parte questo…

Mi sono accorta che da fuori, chi non è del campo e chi non ha mai fatto questo mestiere, tende un po’ a sottovalutarlo ed anch’io per prima un pochino l’ho fatto, devo ammetterlo… Dicevo “ehy, che sarà mai?” poi ho capito che, oltre al fatto di dover fare in modo che il cono sia mangiabile e non svenga, c’è anche da:

Pulire i tavoli

Spazzare

Dare lo straccio

Pulire la macchina della panna

Pulire la macchina dello yogurt

Sistemare il magazzino

Rimettere tovaglioli e palette

Avere a che fare con le colleghe (che trovarne di simpatiche è un terno al lotto)

Lavorare in orari allucinanti

Rimettere i coni quando finiscono

Pulire il bagno

Rimpinguare il frigo di acqua, estathe e bibite varie

Rimpinguare le mensole di coppette e vaschette da asporto

Gestire la coda di clienti impazienti e spazientiti cercando di evitare che si picchino!

Rapportarsi coi fornitori…

E poi… Tante altre cose! Tante, tantissime! Che già il fatto di imparare tutti i gusti dove stanno è un’impresa, per non parlare della manualità che ci vuole per fare un cono, che non è affatto da dare per scontata, per non parlare poi di tutto il tran-tran che c’è da fare la sera a chiusura che già è l’una e sei stanca morta ma devi pure sistemare tutte le vaschette e tutto il resto!

Risultati immagini per paura gif gif

Dopo i primi giorni ero sconvolta, davvero, e non me lo sarei mai aspettato!

Voi avete mai lavorato come gelatai?

Credo che per il periodo in cui rimarrò lì aprirò una specie di rubrica su quel che accade, potrebbe essere interessante 😄

Annunci

43 risposte a "I miei numerosi lavori|Vita da gelataia"

  1. Parlo da cliente. Questa cosa mi è successa settimana scorsa. Ero a fare la spesa, scelgo di cenare con un gelato, vado alla gelateria e aspetto paziente il mio turno alla cassa. Arriva la commessa, (‘na cagacazzi…..) mi guarda e mi dice: ” Ha deciso?” Io la guardo con aria di sfida, perché va bene tutto, ma se ce l’hai con il mondo intero non te la devi prendere con me. ” Buona sera, no non ho deciso… Non so tra cosa posso scegliere…” e lei, da gran simpaticona mi dice ” Beh, si guardi in giro, ci sono un sacco di negozi…” nel frattempo la fila dietro di me aumentava, e la ragazza dietro di me mi dava manforte, alchè io: “Vorrei un gelato, mi può dire tra quali opzioni posso scegliere?” Io sono sempre stata carina e gentile, stavo preparando la mia vendetta (diabolica, lo so), la commessa è rinsavita e ha pazientemente iniziato ad elencare tutte le opzioni… MI SONO FATTA SPIEGARE TUTTO! Alla fine quando dovevo scegliere le ho detto: “Grazie, mi è passata la voglia…” la papabile dietro di me, avendo assistito a tutta la scena le ha detto lo stesso. Questo per dirti che sì, è difficile avere a che fare con i clienti, ma non sono i soli responsabili del buco dell’ozono!

    Piace a 2 people

    1. Ahahah mi immagino la scena 😂 hai fatto bene a fare così, la tizia è stata davvero maleducata e per stare al pubblico questa cosa è inaccettabile perché la prima cosa che ti insegnano è che una volta a lavoro I tuoi problemi restano fuori e devi avere il sorriso anche se dentro ti girano a elica!
      Comunque ti posso dire che, in soli due mesi di mia personale esperienza, ho trovato un sacco di cagacazzi anche se io, da commessa, sono gentile e carina.
      Una volta, per riprendere il filo della tua esperienza, è entrato un signore tutto distinto e si è diretto verso la nostra vetrina dei dolci. Per fartela breve mi ha chiesto di elencare tutte le torte disponibili, tutti gli ingredienti, tutti i dettagli e poi, con una faccia come il culo, mi ha detto “no vabbè, prendo il gelato”.
      Ci sono rimasta un po’ di merda e quando è andato via la mia collega mi ha detto che lui fa sempre così ogni volta che entra, solo per il gusto di farti perdere tempo 😑

      Piace a 1 persona

    1. I bimbi sono il meglio di questo lavoro perché ti si affezionano e coi bimbi dei clienti abituali ti puoi sbizzarrire per creare i gelati più strani… Dopo toccano tutto con le manine sporche e appiccicano le pareti facendole diventare carta moschicida, ma questo è un altro discorso 😂

      Piace a 1 persona

  2. Per essere perfetta dovresti anche assaggiarli tutti anche nelle varie combinazioni.
    Così il cliente incerto troverà da te le opportune conferme.
    E tu in cambio ti troverai con 8 Kg di peso in più.
    🙂

    Mi piace

  3. Mai lavorato in gelateria ma sembra interessante, da come ne parli… Soprattutto mi dispiace per i colleghi, alla fine un buon gruppo di lavoro è quello che rende il lavoro piacevole, o quantomeno più sopportabile.

    Mi piace

    1. Sì infatti la squadra è importantissima, e sinceramente è un bene che in fondo io non abbia problemi con le colleghe, però è ovvio che lavorare sotto pressione tutto il giorno e soprattutto d’estate col caldo e la fila che arriva fuori non aiuta a sviluppare rapporti umani civili e sereni 😆

      Piace a 1 persona

      1. Appunto a te lo sto dicendo ahahah perché mi ricordavo che fossi di quelle parti! Noi siamo in Toscana… Alcuni mi chiamano apposta e mi dicono “senti ma il nero di Modica ce l’avete? Perché sennò 45 km per venire da voi non li faccio” 😆

        Mi piace

  4. I clienti sono terribili,ho un’amica che fa la cameriera nel ristorante di famiglia, mi ha raccontato certe scene… al signore nell’angolo angusto chiede al momento di portare via i piatti finiti “per cortesia potrebbe allungarmi il piatto?”, e lui “No! Sono qui per essere servito”… altri 4 clienti che sono rimasti seduti a locale vuoto, e davanti al “Noi tra cinque minuti dovremmo chiudere”, hanno risposto “Bene, tra cinque minuti ci alziamo”…
    In gelateria non ho mai lavorato ma mi sono sempre chiesta come facciano i gelatai a sapere dove sono i gusti 😅

    Mi piace

    1. Ommammamia che maleducazione 🙈 purtroppo molti pensano che siccome pagano possono permettersi tutto, ma chi lavora non è il servo di nessuno quindi le basi dell’educazione non dovrebbero mai mancare… Comunque è una questione di memoria 😉 mettiamo i gusti sempre nella stessa posizione quindi è facile impararla e, se ti viene un dubbio, puoi dare una sbirciata ai cartellini al di là del vetro…

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...