Madagascar, seconda parte

11 giugno 2019
Nosy Fany da queste parti è chiamata anche “l’isola che non c’è” perché è una piccola isoletta deserta lontana da tutte le altre, circondata da un semicerchio di sabbia chiarissima e super super verde per via della vegetazione, un incanto per fare il bagno in tutta tranquillità!
dav
Nosy Fany
Il pranzo sulla spiaggia a base di barracuda grigliato è stato servito a Nosy Sakatia, dove un bimbo particolarmente gioioso ci ha accolti buttandoci le manine al collo per farsi prendere in braccio 😍
Inoltre sono passati a farci visita i delfini e le tartarughe, che però abbiamo faticato a vedere bene per via del mare in po’ torbido. Che sfortuna!
sdr
Nosy Sakatia
IMG-20190611-WA0009
lovely baby!
IMG-20190611-WA0012
barracuda grigliato
IMG-20190611-WA0013
granchio
12 giugno 2019
Un giorno libero è sempre utile per recuperare le forze e noi abbiamo deciso di trascorrerlo tra la spiaggia del nostro hotel e la missione accanto, dove delle suore e dei volontari si prendono cura di bambini orfani, malati o deformati a causa del rachitismo o altre malattie.
Da quel giorno abbiamo diviso con loro la nostra colazione portandogli dolcetti e pane con la marmellata di papaya.
13 giugno 2019
Secondo giorno libero, dedicato però allo shopping: il paesino di Ambatoloaka offre un sacco di boutique e bancarelle, oltre a numerosi locali e ristoranti dove ogni sera abbiamo cenato e ballato 🎵
mde
via principale di Ambatoloaka
14 giugno 2019
Benvenuti al parco di Lemuria Land! La visita è stata carina, è un parco ben tenuto con animali liberi ma, nel caso ad esempio dei coccodrilli o dei facoceri ho apprezzato che ci fosse un recinto a dividermi da loro 😂
Anche la ex distilleria del rum è stata carina da vedere, ma più di tutto ho apprezzato la visita alla fabbrica dove lavorano l’Ylang ylang, il “fiore dei fiori”, da cui viene estratto l’olio utilizzato per i massaggi o come fissatore per i profumi, tra cui Chanel n 5.

 

15 giugno 2019
Tranquilla giornata alla spiaggia del Manga Be, facendo tutto “mora mora” come dicono loro… Piano piano 🙃
16 giugno 2019
È domenica ed essendo ci rechiamo nel paesino di Dzamandzar per assistere alla messa…la chiesetta è piccola ma accogliente, colorata, il prete è vestito come i nostri preti e gli uomini e le donne malgasce hanno indossato i loro abiti migliori. I canti sono stati una sorpresa! I tamburi che suonano, il ritmo… Un bell’inizio di giornata prima di arrampicarci sul Monte Passot, il punto più alto di Nosy be, dal quale si gode di un panorama eccezionale!
17 giugno 2019
L’ultimo giorno utile ci regala la vista di un branco di zebù che fanno il bagno, guidati dai loro padroni che li spingono sulla sabbia fino a farli immergere.
Gli zebù sono delle mucche autoctone, con una specie di gobba sulla schiena, che vengono usati sia per portare i carretti sia come piatto tipico, infatti ovunque si può trovare lo zebù al pepe verde, la costata di zebù alla griglia o gli spiedini accompagnati da verdure e devo dire la verità, fa un po’ effetto accarezzarli e poi trovarseli nel piatto 🙄
Ultimo giorno di mare, spiaggia, ananas, succo di papaya e aperitivi a base di platano fritto, noccioline… e rum 🙂
18 giugno 2019
Il ritorno a casa è un po’ triste per tutti… Lascia un po’ di amaro in bocca, ma porteremo questo viaggio per sempre negli occhi… Ed è questo l’importante ❤
Annunci

2 risposte a "Madagascar, seconda parte"

  1. Confermo, come già dopo la I° parte, che mi hai fatto venir voglia di andarci. Cercherò di capire quale sia il periodo migliore, perché quando andai a Zanzibar è pur vero che erano terminate le piogge, però il clima non era ancora ideale. Belle le foto, a proposito.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...